kit videosorveglianza
professionale wifi

GaraGulp! ha acquistato su Amazon e testato il kit di videosorveglianza professionale wifi venduto da Reigy ed ha espresso le sue opinioni in questa recensione. Abbiamo illustrato le caratteristiche e le potenzialità di questo kit wireless P2P NVR anche con un video. Ecco la video recensione.

Se anche tu sei interessato all’acquisto di un kit di videosorveglianza wireless professionale ed economico, Reigy potrebbe essere la soluzione che fa per te! Noi ne siamo rimasti pienamente soddisfatti. Puoi acquistare il prodotto in Amazon cliccando su questo link.

Sicurezza: un bene primario

La sicurezza è un bene di primaria importanza, come l’acqua e l’aria. Spesso però non ce ne rendiamo conto. Anche quest’anno bande criminali non meglio identificate hanno spadroneggiato impunite (as usual, d’altronde l’Italia è un paese che premia ladri e delinquenti!) nel mio piccolo paese in Brianza, svaligiando un’abitazione dopo l’altra. La cosa grave è che molto spesso non si sono limitate a saccheggiate tutto ciò di valore che hanno trovato, ma hanno compiuto veri e propri atti di vandalismo, addirittura orinando per le nostre case. Anche la mia famiglia è stata vittima di questi maledetti topi d’appartamento anni fa, per questo mi sono appassionato ai sistemi di sicurezza e di domotica. Al riguardo, segnalo che la progettazione e realizzazione della scaccialadri da appartamento v2.0 sta procedendo bene. Ci siamo quasi! Se vuoi rimanere sintonizzato ti suggerisco di iscriverti al nostro canale YouTube. Sconsiglio invece assolutamente la realizzazione e l’installazione della scaccialadri v1.0 perchè si è rivelata instabile, inaffidabile e pericolosa.

Kit di videosorveglianza Reigy: perchè tutti dovremmo averne uno?

kit videosorveglianza wifi professionale con NVR e hard disk
kit videosorveglianza wifi professionale con NVR e hard disk

Quello che ho illustrato approfonditamente nella video recensione è un kit wireless P2P NVR molto simile a quello che utilizzano anche le banche. Lo so perchè lavoro in banca. Non spaventatevi però: non occorre essere la Banca D’Italia per poterselo permettere. Il prezzo è infatti molto economico, soprattutto se rapportato alle prestazioni.

Il kit è composto di quattro telecamere wifi che dialogano direttamente con l’NVR. L’NVR è, in parole povere, un computer in cui è contenuto un hard disk da 1 TB, su cui vengono salvate le registrazioni. L’NVR, collegato al router di casa, ci permette inoltre di visualizzare da smartphone, tablet e da qualunque dispositivo mobile le videoregistrazioni in tempo reale. Questo kit ha quattro aspetti, in particolare, che lo differenziano dalle semplici telecamere wifi vendute in soluzione stand alone:

  1. non è indispensabile disporre di una connessione internet: l’NVR crea una propria connessione wifi a cui le telecamere si vanno a collegare. Ovviamente se non disponiamo di una connessione internet non possiamo accedere da remoto alle tetecamere;
  2. i filmati vengono salvati su un hard disk;
  3. possiamo accedere anche da remoto alle registrazioni storiche salvate sull’hard disk;
  4. nelle telecamere è montato un PIR per rilevare il movimento.

Il sistema dispone di 8 canali, quindi vi possiamo collegare fino ad 8 telecamere. La confezione include 4 telecamere con una risoluzione di 960 pixel, lenti da 3,6 mm, dotate di un’ottima visione notturna. Nelle telecamere è montato un PIR, acronimo di Passive InfraRed, un sensore ad infrarosso che rileva appunto il movimento intercettando i raggi infrarossi irradiati dagli oggetti nel suo campo di vista. Le telecamere di sorveglianza economiche e tutte le stand alone che ho potuto provare utilizzano invece un software per rilevare il movimento ed avviare quindi la registrazione o inviare una notifica. Il PIR è indubbiamente più preciso ed efficace del software, permettendo di evitare numerosissimi falsi segnali. Pensiamo ad esempio ad un cambiamento repentino della luminosità, ai movimenti causati dal vento ecc. Tutti fattori che possono ingannare il software, ma non il PIR. Questo kit permette di utilizzare il software o il PIR per rilevare il movimento, a scelta dell’utente,

L’NVR va collegato ad un televisore che sarà utilizzato come monitor, con un cavo hdmi o VGA.  La registrazione può avvenire in continuo o avviarsi solo quando viene rilevato un movimento. Se utilizziamo il primo settaggio lo spazio non è un problema essendo incluso un hard disk con la capienza di 1 TB.

Ho messo in funzione l’NVR dentro casa e collocato in giardino una telecamera a più di 50 metri di distanza. Incredibilmente la connessione è risultata perfetta: la trasmissione delle immagini è risultata fluida.

Nel caso dovessimo installare una telecamera più lontano, non so esattamente fino a che distanza possiamo arrivare, ma sicuramente molto lontano, è possibile utilizzare le telecamere come ripetitori. Spiego con un esempio: con l’NVR vado a comunicare con la telecamera 1, a 40m di distanza in linea retta. Per fornire il segnale wifi alla telecamera 2, che monto ad 80 m dall’NVR, a 40 m dalla telecamera 1, utilizzo la telecamera 1 come ripetitore. Monto un’ulteriore telecamera 3 a 120 m dall’NVR, a cui vado a fornire il segnale tramite la telecamera 2, la quale a sua volta lo “prende” dalla telecamera 1.

La confezione include anche un’antenna, che ci consente di “portare” il segnale oltre ad ostacoli importanti. Pensiamo ad esempio di avere una dépendance con pareti d’acciaio in giardino. Possiamo montare l’antenna sul tetto della dépendance per portare il segnale alla telecamera montata negli ambienti interni.

Completa il pacchetto l’apposita app che permette non solo visualizzare le riprese delle telecamere in tempo reale, ma anche di accedere alle registrazioni conservate nell’NVR.

L’installazione è semplicissima ed alla portata di tutti. Dopo che abbiamo acceso NVR e telecamere, queste si vanno a collegare in automatico all’NVR. Se così non fosse, e qualche telecamera non fosse visualizzata, trovate la soluzione all’inizio del video. L’aspetto che potrebbe risultare più complicato è la posa materiale delle telecamere. Se la nostra casa non è predisposta potremmo dover praticare dei fori nelle pareti e far correre il cavo di alimentazione delle telecamere nelle canaline con una sonda passacavi da elettricista.

Si tratta, in definitiva, di un sistema professionale ad un costo assolutamente abbordabile, da abbinare ad un impianto di allarme e magari a soluzioni fantasiose come la scaccialadri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.